NUMERO VERDE 800 012 460 Materassi e Materassi MADE IN ITALY
QUALITÁ CERTIFICATA
carrello

Non hai articoli nel carrello.

13-05-2019

Quanto e come l’attività fisica incide sul sonno?

Quanto e come l’attività fisica incide sul sonno?

Tra i tanti falsi miti legati al sonno, quello che una costante attività fisica disturbi il nostro riposo va ancora per la maggiore. In realtà c’è un sostanziale corpo di prove scientifiche che confermano come l’esercizio fisico, invece, aiuti a migliorare il sonno.
Un sondaggio condotto negli Stati Uniti dal National Center for Health Statistics, che intervistato un campione di oltre 2.600 uomini e donne di età compresa tra i 18 e gli 85 anni, ha rilevato che 150 minuti di attività da moderata a intensa in una settimana ha portato ad un miglioramento del 65% della qualità del sonno.

Ma in che modo l’esercizio fisico influisce sul sonno?

Migliora la qualità del sonno
L’esercizio fisico può contribuire ad un sonno ristoratore e davvero rigenerante. Più attività fisica si accumula maggiore è il tempo trascorso nel sonno profondo, la fase di sonno più riparatrice dal punto di vista fisico. Questo permette di potenziare il sistema immunitario, quello cardio-circolatorio e di controllare meglio stress e ansia.

Aumenta la quantità di sonno
Oltre a migliorare la qualità del sonno, l’esercizio fisico contribuisce ad aumentare la durata del riposo notturno. Essere fisicamente attivi significa spendere energia, il che aiuta sentirsi più stanchi e pronti a riposare alla fine della giornata.

Riduce lo stress ed allevia l’ansia
Una routine di allenamento regolare può aiutare a ridurre i livelli di stress. Lo stress è una causa comune di problemi di sonno, tra cui difficoltà ad addormentarsi e dormire irrequieti durante la notte.
L’esercizio fisico è un potente rimedio per l’ansia e altri disturbi dell’umore. Lo yoga può aiutare invece a calmare il sistema nervoso parasimpatico, che contribuisce al rilassamento.

L’orario può incidere sulla qualità dell’attività e del sonno?
Non esiste un momento giusto per esercitarsi. È molto soggettivo e dipende anche da ciò che si desidera ottenere nel proprio allenamento.

Per un bel po’ di anni si è pensato che che allenarsi vigorosamente poco prima di andare a dormire fosse sbagliato per tutti, in quanto l’attività stimola eccessivamente il corpo. In realtà è stato scoperto che la cosa cambia da persona a persona. Quindi, se ti rendi conto che l’attività fisica di sera ti impedisce di dormire regolarmente, fai esercizio di giorno. Se, invece, quando ti alleni alla sera poi torni a casa così esausto da cadere sul letto e addormentarti velocemente, continua a fare quello che stai facendo!

Scegli un materasso adatto a te!
Se sei uno sportivo, hai bisogno di un materasso che garantisca traspirabilità e che ti faccia sentire fresco e asciutto per tutta la notte. La scelta allora non può che ricadere sul nostro Memory Massage 2.0 che, grazie al tessuto di rivestimento in Coolmax, – noto per le sua capacità di dissipare l’umidità – garantisce un’ottima traspirabilità ed evita la formazione di microrganismi. Questo materasso favorisce il rilassamento muscolare e rigenera la microcircolazione del corpo durante il sonno, grazie all’imbottitura in Memory con lavorazione Massage. La lastra in Memory e in Elioform offre, inoltre, un sostegno ortopedico, automodellante e decomprimente che aiuta a favorire la corretta postura durante il riposo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *