Guida alla scelta del cuscino ideale per chi ha problemi di cervicale
22-05-2017
2

Riposare bene è un fattore chiave per il buonumore della mattina, ma soprattutto per il benessere fisico perché abitudini scorrette, materassi o cuscini poco comodi possono influenzare negativamente il proprio stato di salute. Ciò vuol dire che alcuni soggetti che soffrono per esempio di cervicale potrebbero incorrere in un’alterazione del loro disturbo se non hanno il supporto giusto durante la notte. Per far sì che il momento del riposo diventi una vera occasione di relax e rigenerazione è importante tanto coricarsi su un materasso ergonomico quanto poggiare la testa su un cuscino che abbia specifiche caratteristiche.

In linea generale, per essere comodo un cuscino dovrebbe essere largo almeno un metro, così da contenere l’ampiezza delle spalle ed evitare che la testa scivoli lateralmente nel corso della notte; per quanto riguarda l’altezza invece, essa è influenzata dalla sua consistenza. Tuttavia, sempre in termini generici, possiamo dire che l’altezza dovrebbe essere media, tra i 10 ed i 15 centimetri, e dovrebbe mantenere la testa in linea con il corpo. Come per i materassi, anche i cuscini devono essere provati prima di essere acquistati e dovrebbero venir testati assumendo la posizione con la quale normalmente si dorme, perché anch’essa determina l’altezza necessaria dei cuscini ideali. Un cuscino troppo alto o troppo morbido farebbe assumere una posizione innaturale al tratto cervicale e questo col passare del tempo porterebbe inevitabilmente all’insorgere di dolori o all’aumento degli stessi.

Un altro elemento che accomuna i cuscini ai materassi è la loro mancata standardizzazione, cioè che non esistono delle tipologie ideali per tutte le persone che soffrono di un determinato problema, ma sono state studiati e creati diversi modelli di cuscini in grado di alleviare i dolori del tratto cervicale e garantire un riposo sereno. Stiamo parlando dei cuscini noti semplicemente come cuscini per la cervicale, i quali si contraddistinguono per essere a forma di onda, con estremità più alte e la parte centrale, predisposta all’accoglimento della testa, più bassa. La loro forma particolare consente di rialzare il collo durante la notte, mantenendolo nella posizione corretta.

Essi si trovano di materiali e fodere diverse, tra i quali segnaliamo il memory in gel, il lattice e le federe in tessuto Coolmax®, silver e di aloe vera. Seppur diversi, i due materiali indicati danno una buona densità ai cuscini; in particolare, quello in memory foam con l’inserto in gel è utile per controllare e regolare la temperatura del corpo durante la notte.
In merito ai tessuti, quello in aloe vera ha proprietà rinfrescanti e grazie ai suoi olii essenziali assume anche le caratteristiche di ipoallergenicità, mentre il tessuto silver si contraddistingue per essere antimicrobico, antistatico ed antiodore. Circa invece il già citato Coolmax®, desideriamo spendere due parole in più in quanto è un tessuto veramente efficace, si tratta di un marchio registrato specializzato in tessuti tecnici ad alta traspirabilità; tutti i prodotti sono realizzati con delle speciali microfibre in poliestere che, intrecciate e lavorate tra di loro, favoriscono il trasporto dell’umidità dalla pelle verso la superficie esterna del tessuto. Ciò significa che il sudore viene come spinto al di fuori del tessuto e grazie all’evaporazione istantanea dona una sensazione di fresco ed asciutto, che è l’ideale per un guanciale.

Il consiglio per chi soffre di cervicale è di prestare molta attenzione alla postura anche durante l’arco della giornata, in piedi o seduto ad un tavolo o scrivania e consigliamo l’acquisto di un cuscino da viaggio, sempre specifico per la cervicale. Si tratta di un piccolo strumento in grado di aiutare il rilassamento dei muscoli durante i viaggi in treno, aereo, auto, ma anche in situazioni di relax quotidiano, come quando si sta sul divano a guardare la televisione.

Infine, ricordiamo che la scelta ottimale di un buon cuscino per la cervicale dovrebbe avvenire in seguito ad un consulto medico, oltre che sulla base dei consigli dei professionisti del settore.

  • materasso
  • memory
  • relax

2 pensieri riguardo “Guida alla scelta del cuscino ideale per chi ha problemi di cervicale”

  1. Articolo completo e informativo, ne girassero come questo! Spesso e volentieri tutta la questione gravita attorno al letto, al design e all’ingombro, dimenticando che la prerogativa primaria di un buon riposo è il confort fisiologico. Altra importantissima questione si lega al cuscino (in tutti i sensi), come dite voi bastano pochi centimetri dal collo per dormire già male.
    Non aggiungo altro, se non un sincero ringraziamento all’articolo.

    1. La ringraziamo per il suo commento.
      Il nostro impegno è quello di fornire ai nostri lettori consigli utili e pratici per migliorare la qualità del loro riposo. Speriamo continuerà a leggerci con piacere.
      Un cordiale saluto
      Il team di M&M

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *