NUMERO VERDE 800 012 460 Materassi e Materassi MADE IN ITALY
QUALITÁ CERTIFICATA
carrello

Non hai articoli nel carrello.

20-01-2020

Dormire poco può aumentare il rischio di Alzheimer

Dormire poco può aumentare il rischio di Alzheimer

Che dormire poco e/o male non porti giovamento alla salute, ormai è un fatto di dominio pubblico. Nuovi studi però hanno ulteriormente rafforzato questa convinzione che negli anni è stata più volte confermata dalla scienza.
Oltre ad incidere negativamente sul sistema cardiovascolare e sul quello immunitario, dormire male per lunghi periodi di tempo potrebbe aumentare il rischio di Alzheimer. È quanto emerso in occasione di un incontro nell’ambito del Future of Health Summit del Milken Institute, che si è svolto lo scorso autunno a Washington.
Nel 2017 il team coordinato da Ruth Benca, psichiatra dell’Università della California, ha tracciato la relazione tra il sonno, in particolare il sonno profondo noto come Rem, e lo sviluppo della demenza nel corso dell’invecchiamento.
I ricercatori hanno scoperto che gli individui che hanno riportato un sonno di qualità inferiore, tendevano ad avere accumuli di proteine associate alla malattia di Alzheimer, chiamate amiloide e tau e situate nel liquido che circonda il cervello, rispetto a quelli che hanno riferito di dormire bene.
Nel 2018 i ricercatori del National Institutes of Health di Bethesda, nel Maryland, hanno condotto uno studio su un gruppo di persone che hanno accettato di essere svegliati ogni ora per una notte: i risultati hanno mostrato come questi soggetti avessero livelli più elevati di amiloide il giorno seguente.
Nel 2019 invece un gruppo separato della Washington University School of Medicine ha scoperto che gli adulti più anziani che hanno avuto una fase Rem minore durante il sonno, avevano anche maggiori quantità di tau. Anche la relazione inversa potrebbe essere vera, cioè che accumuli di amiloide e tau potrebbero contribuire alla mancanza di sonno.

Memory Massage, un fresco massaggio su tutto il corpo

Sempre più studi dunque mostrano come dormire poco e male abbia ripercussioni sulla nostra salute. Quella del dormire bene, infatti, dovrebbe essere considerata una pratica di stile di vita sano, proprio come l’esercizio fisico e l’astensione dal fumo e dall’eccessivo consumo di alcolici.
Per noi di Materassi&Materassi, dormire è voce del verbo benessere, per questo tutti i nostri prodotti sono studiati per garantire un sonno di assoluta qualità. Anche per quelli che di solito fanno fatica ad addormentarsi o che si svegliano più volte durante la notta a causa di una postura scorretta o di altri agenti che influenzano negativamente il sonno.
Il questo senso il nostro Memory Massage 4.0 può rivelarsi il materasso giusto per risolvere ogni problematica del sonno. Grazie all’imbottitura in memory trapuntata nel rivestimento, offre un massaggio rigenerante per il corpo che dura tutta la notta.
La lastra in Elioform conferisce un supporto ortopedico per la colonna vertebrale. Il tessuto termoregolatore Coolmax®, infine, garantisce la perfetta regolazione del microclima corporeo.
Non solo: questo materasso è composto da una lastra in Memory (2cm) e da una in Elioform (spessa 16cm). La lastra in Memory traspirante, automodellante e decomprimente, facilita la distensione muscolare ed evita la compressione del corpo favorendo una buona circolazione del sangue.
La lastra in Elioform, una schiuma formata da una struttura di microcellule espanse ad alta densità che offre un supporto deciso, garantisce un corretto supporto della spina dorsale.
Cambia il tuo modo di dormire: prova nuove sensazioni di comfort donate dal nostro Memory massage 4.0. Acquista ora il materasso o vieni a provarlo in uno dei nostri punti vendita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *