Come e dove posizionare il letto in una stanza
14-05-2018
0

La casa è dove ci sentiamo sicuri, ma la stanza dove ci sentiamo protetti è sicuramente la camera da letto. Se consideriamo che trascorriamo circa un terzo della nostra vita a letto, capiamo quanto sia importante fare la giusta scelta in termini di arredamento, ma soprattutto di posizionamento degli arredi, affinché il sonno sia favorito. Infatti non sono solo i colori delle pareti della camera ad influenzare il sonno, ma anche l’esposizione del letto, oltre che, ovviamente, la qualità del materasso.

Vi sono quindi diversi elementi da prendere e tenere seriamente in considerazione quando si arreda o rinnova una camera da letto. Di sicuro, la scelta del materasso deve ricadere su una struttura di qualità ed in linea con le proprie esigenze, mentre per quanto riguarda tutto il resto basterebbe conoscere e seguire le regole del Feng Shui.

Si tratta di un’antichissima arte geomantica cinese che mira a favorire le energie di un luogo alla presenza dell’uomo. Il Feng Shui è talmente radicato in Cina ed in Tibet che condiziona addirittura il mercato immobiliare; in particolare questa disciplina si concentra sull’insegnamento dell’organizzazione dello spazio di una casa in modo armonico e benefico per la salute fisica e mentale dell’uomo. Infatti, secondo quest’arte ogni elemento all’interno di una casa, sia esso un oggetto o anche una camera, è in relazione con tutto il resto e quindi ciascuna cosa ha una certa influenza su un’altra.

Ecco che affinché si respiri un’energia positiva la posizione della camera dovrebbe essere valutata in base all’ingresso dell’abitazione e, di conseguenza, il letto dovrebbe essere posizionato a sua volta in base tanto alla camera da letto stessa che alla posizione della camera rispetto a tutta l’abitazione.
Infatti la camera da letto, essendo un luogo dove vogliamo sentirci al sicuro e protetti, non dovrebbe essere vicina all’ingresso; per raggiungerla si dovrebbe fare un percorso che preveda la formazione di almeno due angoli retti, se fossero tre sarebbe ancora meglio. Essere appartati isola da tutto il resto, a livello di confusione, ma anche di pericoli. Ciò aiuta quindi a rilassarsi in modo tranquillo e a riposare serenamente, senza sentirsi a disagio.

Oltre a questo, sarebbe da scegliere come camera da letto la stanza della casa esposta ad est, in quanto qui vi arriva maggiore energia positiva. Anche la testata del letto andrebbe posizionata ad est se si svolge un lavoro d’ufficio o comunque un impiego che non comporta un grande spreco di energie a livello fisico; molto spesso si sente dire che la testata andrebbe messa a nord, ma secondo il Feng Shui l’influenza di questa posizione comporta un sonno fin troppo riposante, che è indicato solo ad una certa categoria di persone, cioè a chi fa lavori pesanti come i muratori e i carpentieri per esempio.
Si considera come elemento del letto la testata in quanto quando si dorme si recuperano le energie e quindi si crea una connessione con le radici, vale a dire con le nostre origini, che si trovano in un certo senso alle nostre spalle.

Il letto, poi, non dovrebbe essere di fronte alla porta della camera, né dovrebbe essere posizionato davanti o sotto una finestra. Ancora, davanti alla testata del letto non dovrebbero esserci specchi perché tutti questi elementi influenzano il riposo in momenti differenti. Vedere la porta o le immagini riflesse nello specchio prima di dormire potrebbe rallentare il processo di addormentamento, mentre la finestra potrebbe far svegliare prima la mattina con le prime luci del giorno.

  • materasso
  • memory
  • relax

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *